LA LIBERAZIONE DIVINA

Tu credi in ciò che dai valore. Se avrai paura è perché stai valutato in modo errato. La tua comprensione allora valuterà inevitabilmente in modo sbagliato e, dotando tutti i pensieri di uguale potere, distruggerà inevitabilmente la pace. Questa è la ragione per cui nella Bibbia si parla della ” pace divina che sorpassa ogni intelligenza”, perché nella pace è assolutamente impossibile venir contaminati da qualunque tipo di errore.

Tu puoi difendere la verità tanto quanto l’errore. I mezzi per comprendere questo saranno più facili da capire dopo che sarà stato stabilito il valore dell’obbiettivo. 

La liberazione divina può essere accettata soltanto lasciando andare la luce interiore. Dal momento della separazione, le difese sono state usate quasi interamente come difesa contro la liberazione divina, e cosi mantengono la separazione. Questo viene visto generalmente come un bisogno di difendere il corpo. La falsa percezione che si ha, è quella di credere che il corpo serva al raggiungimento dalla liberazione divina. Mentre la vera santità risiede nell’altare interiore attorno al quale il corpo è costruito.

La bellezza reale interiore non può essere vista con l’occhio fisico. La vista spirituale d’altro canto, non può vedere affatto il corpo fisico perché è una visione perfetta, ma può vedere la sua purezza in perfetta chiarezza.

Prima della separazione la mente era invulnerabile alla paura, perché la paura non esisteva. Sia la separazione che la paura sono creazioni distorte della mente psicologica, che devono essere disfatte per ripristinare la santità interiore per poi portati alla ricezione della liberazione divina. Ciò guarisce la separazione ponendo dentro di te l’unica difesa efficace contro tutti i pensieri di separazione e rendendoti invulnerabile.

L’accettazione della Liberazione Divina da parte di tutti è solo una questione di tempo. Può sembrare che questo contraddica il libero arbitrio, ma in realtà non è cosi. Puoi procrastinare e temporeggiare enormemente, ma non puoi allontanarti completamente dalla Sorgente divina che ti ha creato, che è in dubbio che ha fissato dei limiti alla tua capacità di mal-creare.

Il genere umano ha una tolleranza al dolore molto elevato, ma non è senza limite. Alla fine tutti incominciano a riconoscere, per quanto debolmente, che ci deve essere un modo migliore per vivere e stare al mondo. Non appena ci si accorge che c’è una via di fuga, e quindi il riconoscimento di qualcosa di più alto, questa certezza si radica e da qui inizia il punto di svolta .

Questo riconoscimento porta al risveglio di una visione spirituale, indebolendo simultaneamente l’investimento nella vista fisica. Può avvenire da principio che i due tipi di visione vengano utilizzati entrambi, e questo può far emergere del conflitto che può diventare molto acuto. Ma la riuscita è certa cosi come lo è la Sorgente Divina.

La visione spirituale non è in grado di vedere l’errore e cerca semplicemente la liberazione divina. La visione spirituale guarda all’interno e trova immediatamente che la luce divina è stata profanata e manomessa ed ha bisogno di essere riparata e protetta. Rafforzando la visione spirituale, che è perfettamente consapevole della giusta difesa all’errore, porta la mente a vedere la verità e quindi ricolloca la mente al giusto servizio.

Ciò ristabilisce il potere della mente che la rende sempre più incapace di tollerare la titubanza, poiché è perfettamente coscienze del fatto che questo procrastinare porta con sé dolore e sofferenza inutili. Come risultato, la mente diventa sempre più sensibile a ciò che una volta avrebbe considerato come trascurabili intrusioni di disagio.

  I Figli della Sorgente hanno il diritto di benessere perfetto, e sino a che non lo raggiungeranno, sprecheranno se stessi ed i loro veri poteri creativi in tentativi inutili per ottenere maggiore benessere con mezzi inadeguati. Non tenendo conto del fatto che il mezzo reale è già in nostra dotazione, e non implica affatto alcun sforzo per cercarlo. La Sorgente divina e le Sue creazioni sono completamenti dipendenti l’Una dall’Altra e viceversa. Essa dipende da loro perché le ha create perfette. Quindi ha dato a noi tutti la sua Pace affinché non potessimo essere scossi e non potessimo essere ingannati. Ogniqualvolta si presenta la paura, sei ingannato, e la tua Mente non può essere al servizio del Messaggero divino. Non avendo nutrimento dalla Sorgente a causa della negazione e paura ci sentiamo a livello simbolico morti di fame ” daci oggi in nostro pane quotidiano ” e il richiamo al cibo dell’anima. 

La Liberazione Divina è garantita, bisogna solo imparare a vedere il mondo come un mezzo per guarire la separazione.

Insegnamenti tratti da Un Corso in Miracoli
Immagine Basilica di San Giovanni Battista, dettaglio di un affresco di Biagio Bellotti raffigurante un angelo.

non c’è oscurità in nessuna parte del regno,
ma il tuo ruolo è solo di non permettere all’oscurità di dimorare nella tua mente.

Pubblicato da Amoreuniversale

Non c'è oscurità in nessuna parte del Regno, ma il tuo ruolo è solo di non permettere all'oscurità di dimorare nella tua mente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: